isolapulita

Just another WordPress.com weblog

Scioglimento del consiglio comunale e provinciale, casistica

 

NORMATIVA

CIRCOLARI

ALTRA DOCUMENTAZIONE

  • CONSIGLIO DI STATO – I Sezione, 14 giugno 2001, n. 501/2001 >
    concernente: 1) i pieni poteri del vicesindaco nel periodo di reggenza fino alla convocazione dei comizi; 2) la necessaria nomina del commissario prefettizio nel caso di successivo impedimento, rimozione o decesso del vicesindaco reggente

     

GIURISPRUDENZA

  • CONSIGLIO DI STATO – Adunanza plenaria, 24 luglio 1997, n. 15 >
    con la l. 142/90 il legislatore ha innovato la materia eliminando la previsione della presa d’atto delle dimissioni da parte del consiglio; con le modifiche normative del 1993 le dimissioni dei consiglieri vanno assoggettate al regime giuridico dell’art. 31 della l. 142/90 (surroga) se infra dimidium, ovvero vanno assoggettate al regime giuridico dell’art. 39 (scioglimento del consiglio) se ultra dimidium

     
  • CONSIGLIO DI STATO – V Sezione, 6 maggio 2003, n. 2382 >
    le dimissioni di oltre la metà dei consiglieri comunali, rassegnate nello stesso giorno, ma presentate al protocollo del comune non insieme, ma in orari differenti e con atti diversi e separati, non sono idonee a determinare lo scioglimento del consiglio

     
  • CONSIGLIO DI STATO – V Sezione, 4 giugno 2003, n. 3082 >
    ai fini dello scioglimento del consiglio comunale ex art. 39, comma 1, lett. b), n. 2-bis) della l. 142/1990, i componenti del consiglio comunale sono i consiglieri che effettivamente fanno parte del consiglio, non invece quelli astrattamente previsti dalla norma. Ciò consente, in carenza di candidature, l’abbassamento del quorum per la costituzione dei consigli comunali

     
  • CONSIGLIO DI STATO – V Sezione, 4 febbraio 2004, n. 371 >
    la singola manifestazione di volontà del consigliere diretta allo scioglimento del consiglio, incorporandosi nell’intesa con la volontà di altri consiglieri e dando vita alla successiva comune dichiarazione, non è più ritrattabile. Non sussiste l’obbligo, previsto dalla l. 241/90, di comunicare agli interessati l’avvio del procedimento

     
  • TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE – Puglia – Lecce: I Sezione, ordinanza 28 settembre 2005, n. 1144 >
    l’atto contestuale di dimissioni dei consiglieri ha natura di atto solidale collettivo che unifica una pluralità di dimissioni in un fine specifico e convenuto. Tali dichiarazioni sono valide per il raggiungimento della comune finalità, per cui l’invalidità di alcune rende inutile l’intero atto contestuale: in tal caso l’atto può essere reiterato dagli stessi consiglieri, non comportando le dimissioni ex art. 141 t.u. 267/2000 le dimissioni dalla carica e la conseguente surroga

     
  • CONSIGLIO DI STATO – V Sezione, 9 ottobre 2006, n. 6006 >
    le dimissioni della maggioranza dei consiglieri producono automaticamente un effetto di obiettiva gravità nella vita politica della comunità locale e pertanto sono sottoposte a formalità tra cui, se non presentate personalmente, la necessità di essere corredate dall’autenticazione della firma

     
  • TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE – Sardegna – II Sezione, 8 febbraio 2007, n. 98 >
    è compito del consiglio comunale procedere alla verifica dei requisiti di eleggibilità del sindaco legalmente previsti, tra cui vi è il rispetto del divieto di terzo mandato. Consentire ad un soggetto ineleggibile di guidare le sorti del comune, indica la volontà di persistere in un’ipotesi di violazione di legge. È pertanto legittimo l’esercizio del potere di scioglimento del consiglio che abbia ritenuto di convalidare la nomina del sindaco, nonostante la prescrizione normativa cogente che ne preclude l’eleggibilità al terzo mandato

     
  • TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE – Sicilia – Catania: II Sezione, 8 febbraio 2007, n. 236 >
    lLa delibera con cui il consiglio comunale deliberi la mozione di sfiducia al sindaco deve essere motivata con riferimento a circostanza e fatti accaduti a pena di illegittimità. È idonea una motivazione incentrata sulla diversità degli orientamenti politici del sindaco rispetto alla sua maggioranza, anche se non riferita a precise inadempienze rispetto al programma elettorale

     
  • CONSIGLIO DI STATO – V Sezione, 12 giugno 2007, n. 3137 >
    è ammissibile la regolarizzazione (nel caso di specie: autenticazione della firma) delle dimissioni del consigliere anche se l’atto è già stato protocollato. Anche nel caso di dimissioni presentate da più consiglieri comunali congiuntamente, al fine di provocare lo scioglimento del consiglio comunale senza raggiungere lo scopo, l’atto di dimissioni dei singoli consiglieri mantiene il suo valore giuridico e legittimamente il consiglio procede alla surroga dei dimissionari

     
  • TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE – Lazio – I Sezione ter, 26 giugno 2007, n. 5802 >
    la sentenza, pur di secondo grado, che dichiara l’ineleggibilità del sindaco per raggiungimento del limite dei mandati non è causa di nullità delle elezioni. È pertanto illegittimo il provvedimento del Prefetto di nomina di un commissario in quanto l’ente locale può essere retto dal vicesindaco sino al primo turno elettorale utile

     
  • CONSIGLIO DI STATO – VI Sezione, 12 agosto 2009, n. 4936 >
    nel caso di dimissioni contestuali dalla carica, l’invalidità di uno solo degli atti di dimissione incide sulla validità dell’intero procedimento e non si può procedere alla surroga del consigliere le cui dimissioni siano regolari. Tuttavia, ciascun atto di dimissione individuale contestuale presentato ai fini dello scioglimento del consiglio comunale deve essere presentato ai sensi delle previsioni di cui all’art. 38 del D.Lgs. 267/2000. La mancata autenticazione delle firme dei consiglieri dimissionari può ritenersi sanata dall’attestazione del segretario generale della loro apposizione alla sua presenza

     

Per approfondire

 

 

Single Post Navigation

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: